In arrivo l’obbligo vaccinale per alcune categorie professionali

Mentre in Europa qualche stato ha deciso di decretare l’obbligo vaccinale per contenere la pandemia, l’Austria da febbraio, la Grecia per gli over 60, in Italia l’intenzione è quella di non inasprire ulteriormente le misure già vigenti, ovvero quelle relative a Green Pass base e super ed ai dispositivi di protezione personale.

Con, però, un’importante eccezione: l’obbligo per alcune categorie professionali. Oltre ai sanitari, per i quali è in vigore da tempo, si aggiungeranno a breve da un lato insegnanti e personale Ata, dall’altro le Forze dell’Ordine: Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco, Esercito, Marina ed Aeronautica. Personale a rischio di contagiarsi e contagiare, date le mansioni svolte, che dovrà essere in regola con le vaccinazioni entro il prossimo 15 dicembre, pena la sospensione dal servizio e dallo stipendio, con però la conservazione del posto di lavoro e la possibilità di reintegro una volta messosi in regola.

Il ministro Bianchi ha fatto sapere che il numero di non vaccinati quindi a rischio sospensione, comunque, non sono altissimi in entrambi i comparti. Dovrebbero essere tra il 5 e 10%  quelli non ancora immunizzati.

Chiama ora

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazioneAbilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy