Fondo Interprofessionale

Grazie al nuovo importantissimo accordo sottoscritto dalla Confederazione CNL – Confederazione Nazionale del Lavoro che va ad ampliare la vasta gamma di servizi che ogni giorno mette a disposizione dei propri associati, delle aziende, dei lavoratori e di tutto il sistema lavoro, da oggi è possibile lavorare anche con il FONDO INTERPROFESSIONALE, infatti grazie all’accordo sottoscritto con il Fondo Interprofessionale FonARCom è possibile far aderire tutte le aziende di qualsiasi categoria e settore e accedere ai finanziamenti che periodicamente vengono pubblicati da FonARCom.

FonARCom è il Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale, creato nel 2006 da CIFA e CONFSAL, con le quali la CNL – Confederazione Nazionale del Lavoro ha sottoscritto un patto di adesione, che finanzia la Formazione Continua dei lavoratori e dei dirigenti delle aziende italiane.

Le imprese italiane, operanti in qualsiasi settore, aderendo gratuitamente al Fondo, hanno l’opportunità di utilizzare il versamento INPS 0,30% delle retribuzioni soggette all’obbligo contributivo per realizzare Piani Formativi a vantaggio dello sviluppo aziendale e delle risorse umane.

Il Fondo finanzia, attraverso un ampio ventaglio di Strumenti, azioni formative ed informative organizzate in Piani Formativi Individuali, Aziendali, Territoriali e Settoriali.

 

Attraverso il versamento INPS 0,30% al Fondo è possibile realizzare ogni tipo di formazione perché permette:

– il finanziamento di attività info-formative, a vantaggio dei dipendenti, dirigenti, apprendisti e altri soggetti;

– l’assolvimento di obblighi formativi (ad es. sicurezza, privacy, HACCP, apprendistato);

– l’utilizzo di metodologie didattiche tradizionali ed innovative (ad es. aula, formazione a distanza, autoformazione, seminari, affiancamento);

– la realizzazione di attività preparatorie e complementari alla formazione (ad es. analisi organizzativa, di clima, del fabbisogno, delle competenze);

– il recupero dei costi accessori alla info-formazione (ad es. vitto, trasporto, alloggio, spese generali);

– la pianificazione di attività info-formative anche al di fuori dell’orario di lavoro e con docenti interni all’azienda.

 

Gli Avvisi sono gli Strumenti finanziari che rendono accessibile alle aziende aderenti – secondo procedure di evidenza pubblica – lo 0,30% del Monte Contributivo INPS relativo ai propri dipendenti.

La dotazione economica degli Avvisi Pubblici viene resa disponibile alla fruizione secondo il principio di sussidiarietà e l’assegnazione dei contributi è subordinata all’ammissibilità delle proposte e alla successiva valutazione qualitativa ed economica delle stesse. I contributi rilasciati attraverso gli Avvisi Pubblici, rientrano tra gli Aiuti di Stato.

Si suddividono in: Avviso Generale, Avvisi Tematici, Detto/Fatto! Aziende, Avviso per Dirigenti, Avviso per Studi Professionali.

Il Fondo Interprofessionale consente alle imprese aderenti di abbattere o annullare i costi della Formazione Continua, dando l’opportunità di continuare a investire sull’aggiornamento delle competenze dei dipendenti.

Per le imprese aderire a Fondo Interprofessionale non comporta alcun costo aggiuntivo, in quanto si tratta di utilizzare la quota del contributo INPS (lo 0,30% delle retribuzioni soggette all’obbligo contributivo) che tutte le aziende versano per il proprio personale dipendente.

Se l’azienda non aderisce ad un Fondo Interprofessionale per la Formazione Continua, queste risorse vengono gestite dal sistema pubblico e l’impresa non ha la possibilità di intervenire sulla loro gestione.

L’adesione a FonARCom è semplice e gratuita!

Si effettua attraverso il Modello di “Denuncia Aziendale” del flusso Uniemens Aggregato dell’INPS, all’interno dell’elemento “FondoInterprof”, attivando l’opzione “Adesione” con la seguente procedura:

– selezione del codice REVO (per i dipendenti) e del codice REDI (per i dirigenti) per la revoca dell’adesione ad altri Fondi (si consiglia di eseguire questa procedura anche in caso di assenza di un’adesione pregressa a un altro Fondo);

– selezione contestuale del codice FARC e del numero di dipendenti a tempo determinato ed indeterminato;

– selezione contestuale del codice FARC e del numero di dirigenti.

 

Nel caso di aziende agricole va utilizzato il Modello di Denuncia Contributiva DMAG dell’INPS, e va indicato per esteso il nome “FonARCom“.

L’adesione può essere manifestata in qualunque momento dell’anno, ed è effettuata una tantum, ovvero non va ripetuta per i mesi/anni successivi.

L’effetto dell’adesione decorre dal mese di competenza della Denuncia Aziendale nel quale è stato inserito il codice FARC.

L’azienda può verificare se è o meno aderente a un Fondo, accedendo al proprio “Cassetto Previdenziale”, consultabile dal sito INPS.

La Confederazione CNL – Confederazione Nazionale del Lavoro in collaborazione con il Fondo organizza, sponsorizza e supporta le iniziative di animazione territoriale e di informazione delle Politiche Attive del Lavoro (eventi, convegni, seminari, workshop, tavole rotonde), per sensibilizzare le imprese ed i lavoratori su tematiche di interesse, quali: analisi dei fabbisogni formativi territoriali, riqualificazione degli operatori, sviluppo del sistema di apprendimento continuo, rafforzamento delle competenze per l’introduzione e l’utilizzo delle nuove tecnologie nelle imprese.

Chiama ora
WhatsApp chat