Nell’ultimo anno crollo delle imprese

Non arrivano buone notizie dalle ultime rilevazioni. Da quanto emerge da marzo 2020, mese del primo lockdown, scattato per frenare l’aumento dei contagi di Coronavirus, sono nate 63mila imprese in meno rispetto allo stesso periodo di un anno prima.

Nel primo trimestre del 2021, le cessazioni effettive rilevate sono state pari a 98.491 unità, un numero, che «anche sommato alle cancellazioni decise d’ufficio dalle Camere di commercio a seguito di una prolungata inattività delle imprese», porterebbe il numero totale delle cessazioni a 106.598, lasciando in stagnazione il saldo tra iscrizioni e cessazione. «Si tratta comunque di un valore di gran lunga inferiore rispetto alla serie dei primi trimestri degli ultimi dieci anni.

Chiama ora

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazioneAbilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy