In aumento le regioni in zona gialla

Non arrivano buone notizie in vista del Natale, per quanto riguarda il colore delle regioni d’Italia, che dovrebbe aumentare già dalla prossima settimana. Dopo Friuli Venezia Giulia e Alto Adige, anche la Calabria si avvia lunedì prossimo ad abbandonare la fascia bianca. Un cambio cromatico senza impatto concreto nella vita dei cittadini (le restrizioni sono uguali alla zona bianca) ma che preoccupa in quanto rivelatore di un aumento di pazienti COVID ospedalizzati.

La Calabria ha già numeri da zona gialla. Malgrado un’incidenza di contagi al di sotto della media nazionale (siamo a 113 nuovi casi ogni 100mila abitanti, a fronte di una media di 171) i ricoveri in terapia intensiva sono saliti al 12% e quelli nei ordinari al 16 per cento. Entrambi i parametri per il passaggio in giallo sono stati dunque superati (rispettivamente 10% in rianimazione e 15% in area media). Se il trend non cambierà venerdì verrà certificata la zona gialla.

A rischiare tanto è anche il Veneto, che entro una o due settimane dovrebbe passare al giallo. Qui i contagi sono in forte crescita (359 casi settimanali ogni 100mila abitanti). Intanto la Lombardia visto il rischio di entrare in zona gialla cosi come Veneto e Calabria ha deciso di giocare la carta della riconversione dei posti letto in area medica. Nell’ultimo giorno sono passati da 6.688 a 7.945 (+1.257).

Chiama ora

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazioneAbilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy