Crescita in rialzo, UE ottimista sull’Italia

Arrivano buone notizie per l’Italia dalla Commissione europea, che nella giornata di giovedì 11 ottobre, prevede che la congiuntura nel 2022 faccia registrare una espansione stabile e sostenuta, con l’aiuto del Fondo per la Ripresa.

Molto positiva la situazione per l’Italia, anche perché il paese dovrebbe godere del generoso Fondo per la Ripresa (Pnrr). Prima di tutto, la Commissione si aspetta una crescita del 6,2% nel 2021, del 4,3% nel 2022 e del 2,3% nel 2023. Le stime estive indicavano il 5,0% per il 2021 e il 4,2% per il 2022. Il ritorno ai livelli pre-crisi è atteso nel secondo trimestre del 2022.

Il tasso di disoccupazione è destinato a scendere al 9,2% entro il 2023 (dal 9,8% del 2021), in un contesto segnato da un graduale aumento dell’offerta di lavoro. Infine anche il debito pubblico dovrebbe scendere dal 155,6% del 2020 al 151,0% nel 2023.

Chiama ora

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazioneAbilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy