Ottime notizie dall’industria, in crescita a livelli pre-pandemia

Arrivano buone notizie dagli ultimi dati ISTAT, che confermano il vigore e la robustezza della ripresa in atto da qualche mese. La produzione industriale mostra aumenti congiunturali (mese su mese) in tutti i raggruppamenti principali del macro-comparto industriale: variazioni positive caratterizzano infatti i beni strumentali (+3,1%), l’energia (+2,4%), i beni intermedi (+1,1%). Salgono anche se in misura meno rilevante, i beni di consumo (+0,5%).

A livello tendenziale (anno su anno) l’Istat segnala incrementi «straordinariamente ampi» in tutti i comparti: il reparto dove si registra l’aumento meno pronunciato è quello dell’energia (+14,2%), molto bene i bene strumentali (+119,5%), bene invece i beni intermedi (+98,1%) e quelli di consumo (+62,2%).

Tutti i principali settori di attività economica registrano aumenti su base tendenziale, ad esclusione dei prodotti farmaceutici (-3,2%). La crescita più ampia caratterizza i settori delle industrie tessili, abbigliamento, pelli e accessori (+363,2%) della fabbricazione di mezzi di trasporto (+327,3%), delle altre industrie (+160,9%).

Chiama ora

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazioneAbilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy